ACG – Autorizzazione di Carattere Generale

L'art. 272 comma 2 del D. Lgs. n. 152/2006 e s.m.i. prevede che, per particolari tipologie di attività o impianti, l'Autorità Competente emani provvedimenti di autorizzazione di carattere generale per le emissioni in atmosfera. Tali attività sono dette "in deroga" e sono elencate nella Parte II dell'Allegato IV alla Parte Quinta del D. Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.

Il gestore dell'azienda, in cui sono presenti esclusivamente attività in deroga, è tenuto ad inviare - almeno 45 giorni prima dell'installazione o della modifica che intende effettuare sull'impianto - la domanda di adesione all'autorizzazione in via generale al SUAPE del Comune ove è sito lo stabilimento utilizzando la modulistica predisposta dal Servizio. È facoltà del gestore non avvalersi dell'AUA (nel qual caso tale volontà va espressa in sede di presentazione della domanda al SUAPE) qualora l'attività in questione necessiti della sola autorizzazione in via generale per le emissioni in atmosfera.

La Regione Umbria con Determinazione Dirigenziale n. 12724 del 29/11/2017 ha adottato la nuova Autorizzazione di carattere generale per le emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti con impianti ed attività in deroga.

 

Il D. Lgs. n. 183/2017, entrato in vigore in data 19/12/2017, ha esteso i termini di validità delle adesioni alle autorizzazioni di carattere generale (elenco ditte autorizzate) da dieci a quindici anni. I nuovi termini di validità si devono intendere applicati non solo alla D.D. 12724/17 ma anche alle adesioni alle precedenti autorizzazioni di carattere generale adotatte dalla Regione (DGR 567/2003) o dalle allora competenti Province di Perugia (D.D. 5426/2012) e Terni (D.D. 637/2012) purché non scadute alla data del 19/12/2017.