Autorizzazione Integrata Ambientale

L'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) è il provvedimento che autorizza le attività elencate nell'Allegato VIII alla Parte seconda del D. Lgs. 152/2006 che sono quelle caratterizzate da un maggiore livello di rischio per l'ambiente (discariche, inceneritori, impianti gestione rifiuti, cementifici, acciaierie, allevamenti intensivi ecc…).

L'AIA è rilasciata al Gestore dell'istallazione ai sensi del Titolo III-bis della Parte seconda del D. Lgs. 152/2006 e contiene le prescrizioni e le misure intese a evitare, ove possibile, o a ridurre le emissioni nell'aria, nell'acqua e nel suolo, comprese le misure relative alla gestione dei rifiuti.

L'AIA sostituisce le seguenti autorizzazioni ambientali:

  • autorizzazione alle emissioni in atmosfera (Parte V del D. Lgs. 152/2006);

  • autorizzazione allo scarico (Parte III del D. Lgs. 152/2006);

  • autorizzazione unica smaltimento e recupero rifiuti (art. 208 del D. Lgs. 152/2006);

  • autorizzazione allo smaltimento degli apparecchi contenenti PCB-PCT (D. Lgs. 209/1999);

  • autorizzazione all'utilizzo in agricoltura dei fanghi di depurazione (D. Lgs. 99/1992).

Per gli impianti di gestione rifiuti l'Autorizzazione Integrata Ambientale autorizza sia la costruzione che l'esercizio dell'impianto, mentre per tutte le altre attività dell'Allegato VIII l'AIA autorizza l'esercizio dell'istallazione.

 

In Umbria l'Autorità Competente al rilascio, rinnovo e riesame dell'Autorizzazione Integrata Ambientale è la Regione.     

 

MODULISTICA              

       

Con D.G.R. n. 1003 del 28 ottobre 2020 (Supplemento ordinario n. 3 al «Bollettino Ufficiale» - Serie Generale - n. 85 dell'11 novembre 2020) è stata pubblicata, per tutte le attività Ippc ad esclusione delle attività 6.6 lettere a), b) e c) di cui alla DGR 4 febbraio 2019, n. 107, la nuova modulistica per la presentazione delle  istanze di Autorizzazione Integrata Ambientale. Il documento contiene:

La modulistica approvata dovrà essere utilizzata dai soggetti richiedenti, decorsi 30 giorni dalla pubblicazione sul BUR della sopracitata D.G.R. (ovvero dal giorno 11 dicembre 2020). A partire da tale data e fino al 31 dicembre 2020  le istanze dovranno essere trasmesse in modalità telematica tramite PEC, a decorrere dal 1 gennaio 2021 si dovrà procedere tramite il sistema di compilazione e acquisizione on line delle istanze e delle comunicazioni, disponibile sul sito istituzionale al seguente indirizzo: https://suape.regione.umbria.it/aia

 

ALLEVAMENTI

 

Con DGR 4 febbraio 2019, n. 107 (Allegato) (Supplemento Ordinario n. 3 al Bollettino Ufficiale - Serie Generale n. 8 del 13 febbraio 2019) sono state approvate le linee guida per allevamenti intensivi di pollame e suini attività 6.6 lettere a), b) e c). Il documento contiene:

  • la modulistica e le modalità di presentazione delle domande di nuove installazioni di riesame rinnovo o modifica sostanziale di installazioni esistenti;
  • i criteri generali per l'istruttoria delle domande e l'esame della documentazione;
  • lo schema tipo per la definizione delle condizioni e delle prescrizioni dell'Autorizzazione Integrata Ambientale.

 

TARIFFE AIA

Con DGR 6 maggio 2019 n. 589 (Allegato) è stato approvato il documento "Adeguamento tariffe AIA per le istruttorie e per le attività di controllo ai sensi dell'art. 10, comma 3 del Dm Ambiente del 6 marzo 2017, n. 58"

Per il calcolo delle tariffe AIA si rimanda al Link di seguito riportato

 

https://oneri.regione.umbria.it/OneriAmbientali/aia.xhtml

 

Pagamento Tariffa A.I.A.

Il versamento dell'importo, calcolato attraverso il link di cui sopra, potrà essere eseguito direttamente nel portale di calcolo digitando il tasto PAGA, oppure attraverso la piattaforma PAGOUMBRIA, disponibile al seguente link:https://pagoumbria.regione.umbria.it/pagoumbria/elencoTributi.jsf, alla voce: Tariffa istruttoria per rilascio AIA e seguendo le indicazioni richieste dal format di pagamento.

 

GARANZIE FINANZIARIE

Normativa Regionale di Riferimento:

  • D.G.R. n. 351 del 16/04/2018 "L.R. 11/2009 art. 3 – Criteri generali per la determinazione dell'importo e delle modalità di prestazione delle garanzie finanziarie di impianti di smaltimento e recupero rifiuti, autorizzati ai sensi dell'art. 208 e iscritti ai sensi degli artt. 214-216 del Decreto Legislativo n. 152/2006 e s.m.i.", pubblicata sul BUR n. 17 del 26.04.2018;
  • Determinazione Dirigenziale n. 5451 del 31/05/2018 con la quale è stato adottato lo schema di polizza per la prestazione delle garanzie finanziarie e il relativo schema di calcolo;
  • D.G.R. 464 del 10/12/2018 con cui è stato approvato il documento "Criteri generali per la determinazione dell'importo e delle modalità di prestazione delle garanzie finanziarie di impianti di smaltimento e recupero rifiuti, autorizzati ai sensi dell'art. 208 e iscritti ai sensi degli artt. 214-216 del Decreto Legislativo n. 152/2006 e s.m.i." che sostituisce l'Allegato A alla D.G.R. n. 351 del 16/04/2018";

Per il calcolo delle garanzie finanziarie si rimanda al Link di seguito riportato

 

https://oneri.regione.umbria.it/OneriAmbientali/garanziaFinanziaria.xhtml

 

                                                               


Contatti

Servizio Sostenibilità Ambientale, Valutazioni ed Autorizzazioni Ambientali
Via M. Angeloni n.61 - 06124 Perugia
Dirigente Andrea Monsignori
Tel. 075 5041
Fax 075 504 5695

Sezione Autorizzazione Integrata Ambientale e art. 208
Responsabile ad interim Marco Trinei
Tel. 075 504 5956