Autorizzazione Unica Ambientale

L'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA), rilasciata ai sensi del DPR n. 59 del 13 marzo 2013, è un provvedimento che incorpora in un unico atto diverse autorizzazioni ambientali previste dalla normativa di settore. Si applica a tutte le categorie di piccole e medie imprese, come definite dal Dm 18 aprile 2005, nonché agli impianti non soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e a Valutazione d'Impatto Ambientale (VIA).

 

Il provvedimento di AUA sostituisce gli atti di comunicazione, notifica ed autorizzazione previsti dalla legislazione vigente in materia ambientale per il rilascio di almeno uno dei seguenti titoli:

 

    a. autorizzazione agli scarichi di acque reflue;

    b. comunicazione preventiva per l'utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle 

        acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue provenienti dalle aziende ivi previste;

    c. autorizzazione alle emissioni in atmosfera;

    d. autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera;

    e. documentazione previsionale di impatto acustico;

    f. autorizzazione all'utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura;

    g. comunicazioni in materia di rifiuti di cui agli articoli 215 e 216 del decreto legislativo 3 aprile     

        2006,  n.152.

 

L'Autorità competente ai fini del rilascio, rinnovo e aggiornamento dell'Autorizzazione Unica Ambientale è la Regione Umbria.

(Elenco Provvedimenti AUA)

(Provvedimenti AUA  dal 01.01.2019 al 30.06.2019)

(Provvedimenti AUA dal 01.07.2019 al 31.12.2019)

(Provvedimenti AUA dal 01.01.2020 al 30.06.2020)​

(Provvedimenti AUA dal 01.07.2020 al 31.12.2020)

(Provvedimenti AUA dal 01.01.2021 al 30.06.2021)

 

Il rilascio del provvedimento conclusivo di AUA è il SUAPE del Comune territorialmente competente.

La domanda di AUA va presentata allo Sportello unico per le attività produttive e l'edilizia (SUAPE) che la trasmette alla Regione, autorità competente, e ai soggetti competenti in materia ambientale che intervengono nei procedimenti sostituiti dalla stessa.

Nel caso in cui si tratti di attività soggette solo a comunicazione ovvero ad autorizzazione di carattere generale (lettere a, b, d, e, g), la richiesta di AUA è facoltativa. Qualora il Gestore non si avvalga dell'AUA la comunicazione deve essere effettuata mediante i modelli relativi ad ogni specifica materia (vedi Modulistica per attività soggette solo a comunicazioni - fuori AUA), firmati digitalmente, fermo restando la presentazione al SUAPE in modalità telematica.

 

AVVERTENZA

Con DGR n. 1074 del 24/09/2019, pubblicata sul B.U.R. - Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - Serie Generale - n. 52 del 9 ottobre 2019 – sono state adottate le Linee Guida per il procedimento dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) e il modello semplificato e unificato per la presentazione della richiesta di AUA.

 

Le Linee Guida contengono indicazioni operative in merito ai procedimenti per il rilascio, il rinnovo, la modifica sostanziale, la modifica non sostanziale e la voltura dell'Autorizzazione Unica Ambientale.

 

In particolare è uno strumento pratico volto a specificare nel dettaglio le azioni che tutti gli operatori coinvolti devono porre in essere, dall'invio dell'istanza da parte del gestore/richiedente sino al rilascio del titolo finale, con particolare riferimento alle seguenti tematiche: aspetti generali, tempistica, riparto di competenze tra SUAPE e Regione, indizione, convocazione e gestione delle Conferenze di servizi, procedimenti in cui è necessario acquisire, oltre all'autorizzazione unica ambientale, ulteriori atti di assenso.

 

La DGR 1074/19 stabilisce inoltre l'applicazione delle Linee Guida e del Modello Unico e Semplificato per l'istanza di AUA nonché l'ulteriore modulistica approvata, a decorrere dal 01 dicembre 2019.

 

Pertanto a partire da tale data, le istanze di AUA non compilate secondo la nuova modulistica saranno respinte.

 

Per i comuni aderenti al Portale regionale SUAPE_3.0 (vedi elenco) è obbligatorio presentare le istanze di AUA in modalità telematica, accedendo alla pagina SUAPE del Comune interessato, mediante il link: https://suape.regione.umbria.it/suape-home/  

 

Elenco Comuni SUAPE 3.0: Acquasparta, Arrone, Assisi, Bevagna, Calvi dell'Umbria, Campello sul Clitunno, Castiglione del Lago, Corciano, Deruta, Ferentillo, Foligno (dal 5 dicembre), Giano dell'Umbria, Gualdo Tadino, Gubbio, Lugnano in Teverina (dal 12 dicembre), Montefalco, Narni, Spoleto, Terni, Todi, Trevi, Tuoro sul Trasimeno, Umbertide, Valtopina.

 

PAGAMENTO ONERI ISTRUTTORI PER TITOLI AUTORIZZATIVI IN AUA

Con D.G.R. 29 dicembre 2015 n. 1656 (Allegato) la Giunta Regionale ha approvato gli oneri dovuti alla Regione dai soggetti che presentano istanze per i Titoli autorizzativi di competenza regionale.

Il Pagamento degli oneri (per gli importi VEDI TABELLA), da effettuare alla presentazione delle istanze, dovrà essere eseguito attraverso la piattaforma PAGOUMBRIA, disponibile al seguente link:

https://pagoumbria.regione.umbria.it/, accedendo dalla home page ai Pagamenti Spontanei, selezionando l'Ente: Regione Umbria e infine cliccando sul link "Spese istrutt.: Scarichi,Emiss.in Atm., Fanghi dep".

Per assistenza nell'utilizzo della piattaforma PAGOUMBRIA si prega contattare UMBRIA DIGITALE ai seguenti recapiti:

Il Numero Verde è attivo dal Lunedì al Giovedì   dalle ore 08.00 alle 18.00 e il venerdì dalle ore 8:00 alle 14:00.

 

INFORMATIVA

D.Lgs. n. 102 del 30 luglio 2020. Obbligo presentazione relazione tecnica per stabilimenti/installazioni in cui sono presenti sostanze o miscele previste dall'art. 271, comma 7-bis, del D.Lgs. 152/2006. Scadenza presentazione relazione 28/08/2021.

La relativa nota regionale ed il Modello di Relazione sono disponibili ai link sotto riportati:

Comunicazione PEC del 23/07/2021

Modello di Relazione

La relazione dovrà essere trasmessa al Servizio regionale Sostenibilità Ambientale, Valutazioni ed Autorizzazioni Ambientali, indirizzo PEC: direzioneambiente.regione@postacert.umbria.it

riportando nell'oggetto: D.Lgs n. 102/2020 e tipo di autorizzazione a cui si riferisce (AIA, AUA, AU Rifiuti, Autorizzazioni emissioni in atmosfera ordinarie ai sensi dell'art. 269 del D.Lgs 152/2006 - ancora non in AUA, ecc.)

 

PIANO DEI CONTROLLI

Con DGR 24 aprile 2019 n. 499 è stato approvato il piano dei controlli degli impianti/attività di competenza regionale autorizzati ai sensi del DPR n. 59/2013 (AUA)

 

 


 

 

 

 

 

Contatti

Servizio Sostenibilità Ambientale, Valutazioni ed Autorizzazioni Ambientali
Via M. Angeloni n.61 - 06124 Perugia
Dirigente Andrea Monsignori
Tel. 075 5041
Fax 075 504 5695

Sezione Autorizzazione Unica Ambientale
Responsabile Claudio Riccardo Rosati
Tel. 075 504 6497