AIA - allevamenti intensivi
L'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) è il provvedimento che autorizza le attività elencate nell'Allegato VIII alla Parte seconda del D. Lgs. 152/2006 che sono quelle caratterizzate da un maggiore livello di rischio per l'ambiente (acqua, aria, suolo, rifiuti ed energia) ma anche rilevanti per l'economia regionale.

Tra queste attività rientrano i seguenti allevamenti intensivi di pollame e di suini:

a) con più di 40.000 posti pollame;

b) con più di 2.000 posti suini da produzione (di oltre 30 kg);

c) con più di 750 posti scrofe.

 

Al 30 novembre 2022 gli allevamenti intensivi AIA autorizzati sul territorio regionale sono 47 di cui 22 suinicoli e 25 avicoli. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione degli allevamenti per Comune:

 

 

Ai seguenti link sono disponibili gli elenchi delle aziende in ordine alfabetico e per Comune in formato Excel e in formato CSV:

La figura seguente rappresenta la distribuzione delle aziende in base alla specifica tipologia di allevamento:

 

 

L'Autorità Competente al rilascio, rinnovo e riesame dell'Autorizzazione Integrata Ambientale è il Servizio regionale Sostenibilità ambientale, valutazioni e autorizzazioni ambientali. L'AIA è rilasciata al Gestore dell'istallazione ai sensi del Titolo III-bis della Parte II del D. Lgs. 152/2006 e contiene le prescrizioni e misure intese a evitare, ove possibile, o a ridurre le emissioni nell'aria, nell'acqua e nel suolo, comprese le misure relative alla gestione dei rifiuti.

Ogni modifica dell'installazione autorizzata, sostanziale o non sostanziale, deve essere comunicata dal Gestore all'Autorità Competente che provvede all'aggiornamento dell'AIA.

 

Ai seguenti link sono consultabili per ogni allevamento AIA gli atti rilasciati a partire dall'ultimo riesame e i procedimenti in corso:


 

MODULISTICA

Con DGR n. 107 del 04/02/2019 sono state approvate le linee guida per il rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale agli allevamenti intensivi di pollame e suini. Il documento contiene:

    • la modulistica per il rilascio dell'autorizzazione a nuove installazioni e per il riesame, rinnovo o modifica sostanziale di installazioni esistenti;

    • i criteri generali per l'istruttoria delle domande e l'esame della documentazione;

    • lo schema tipo per la definizione delle condizioni e delle prescrizioni dell'Autorizzazione Integrata Ambientale.

Con DGR n. 755 del 29/07/2022 è stata approvata la nuova modulistica che sostituisce quella approvata con la suddetta DGR n. 107 del 04/02/2019 ed è stata attivata la piattaforma per la presentazione on-line delle istanze di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) degli allevamenti intensivi raggiungibile al seguente indirizzo:

  • https://suape.regione.umbria.it/aia

 

Fino al 31 dicembre 2022 l'utilizzo della piattaforma per la presentazione on-line delle istanze AIA e comunicazioni riguardanti gli allevamenti intensivi è facoltativo per cui le aziende potranno presentare le istanze e le comunicazioni o mediante la piattaforma o mediante PEC, utilizzando la nuova modulistica.

 

A partire dal 1 gennaio 2023 le istanze AIA e le comunicazioni degli allevamenti intensivi dovranno essere presentate esclusivamente tramite la piattaforma on-line. Le istruzioni per l'utilizzo della piattaforma on-line sono disponibili al seguente link: manuale.

 

Per assistenza nella compilazione on line delle istanze e comunicazioni si può contattare PUNTOZERO S.C.AR.L. ai seguenti recapiti:

  • telefonando al Numero Verde Service Desk: 848.88.33.66, attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 08.00 alle 18.00 e il venerdì dalle ore 8:00 alle 14:00

  • scrivendo alla mail del service desk: servicedesk@puntozeroscarl.it 

 

TARIFFE AIA

Con DGR n. 589 del 6 maggio 2019 è stato approvato il nuovo tariffario regionale per l'attività istruttoria e di controllo delle aziende soggette ad Autorizzazione Integrata Ambientale. Le tabelle seguenti riportano le tariffe indicate al capitolo 3. Tariffe allevamenti intensivi:

 

Tariffe istruttorie


 

 

allevamenti fino a:

  • 100.000 posti pollame;

  • 5.000 posti suini;

  • 1.500 posti scrofe

allevamenti oltre:

  • 100.000 posti pollame;

  • 5.000 posti suini;

  • 1.500 posti scrofe

Tariffa per il rilascio nuova AIA, modifica sostanziale e riesame generico

2.300

2.800

Tariffa per riesame con valenza di rinnovo

1.150

1.400

Tariffa per modifica non sostanziale

250

400

 

Per gli allevamenti intensivi certificati ISO 14001 o registrati EMAS alle tariffe sopra indicate sono applicate le seguenti riduzioni non cumulabili tra loro:

certificazione ISO 14001

riduzione del 15% (tariffa fissa x 0,85)

registrazione EMAS

riduzione del 25% (tariffa fissa x 0,75)

 

Il Gestore dell'installazione è tenuto a pagare all'Autorità competente la tariffa relativa all'istruttoria al momento della presentazione della domanda di autorizzazione.

Il calcolo della tariffa dovrà essere eseguito tramite il portale di calcolo al seguente indirizzo: https://oneri.regione.umbria.it/OneriAmbientali/aia.xhtml.

Il versamento dell'importo calcolato attraverso il link sopra indicato, potrà essere eseguito direttamente nel portale di calcolo digitando il tasto PAGA, oppure attraverso la piattaforma PAGOUMBRIA, disponibile al seguente indirizzo:

https://pagoumbria.regione.umbria.it/pagoumbria/elencoTributi.jsf, alla voce: Tariffa istruttoria per rilascio AIA e seguendo le indicazioni richieste dal format di pagamento.

 

Per assistenza nell'utilizzo della piattaforma PAGOUMBRIA si può contattare PUNTOZERO S.C.AR.L. ai seguenti recapiti:

  • telefonando al Numero Verde Service Desk: 848.88.33.66, attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 08.00 alle 18.00 e il venerdì dalle ore 8:00 alle 14:00

  • scrivendo alla mail del service desk: servicedesk@puntozeroscarl.it 


 

Tariffe controlli


 

 

allevamenti fino a:

  • 100.000 posti pollame;

  • 5.000 posti suini;

  • 1.500 posti scrofe

allevamenti oltre:

  • 100.000 posti pollame;

  • 5.000 posti suini;

  • 1.500 posti scrofe

Tariffa visita ispettiva in situ

1.100

1.650

Tariffa prelievi e analisi

come indicato all'Allegato V al Dm 58/2017

Tariffa controllo entro 6 mesi da precedente ispezione per grave inosservanza

come indicato all'art. 3, comma 5 del Dm 58/2017, tenendo conto degli adeguamenti previsti dal tariffario regionale


 

Le tariffe relative alle attività ispettive di cui all'art. 3 del DM n. 58/2017 devono essere versate dai Gestori direttamente ad ARPA, entro 30 giorni dal ricevimento di un resoconto di ARPA sull'attività di controllo svolta presso l'impianto.

 

AUTOCONTROLLI  E VISITE ISPETTIVE

 

Alla seguente pagina del sito istituzionale sono disponibili, per ciascuna azienda AIA e per ogni anno a partire dal 2019, i risultati degli autocontrolli relativi alle emissioni in aria e acqua, ai rifiuti prodotti e alle emissioni sonore comunicati annualmente dai Gestori, nonché gli esiti delle visite ispettive ordinarie e straordinarie effettuate da ARPA secondo il Piano d'Ispezione Ambientale:

                              

                                     https://www.va.regione.umbria.it/controlli-aia-aua

                               

 

 

ANALISI  BAT  CONCLUSIONS

 

Le figure seguenti mostrano il tipo di ventilazione utilizzata negli allevamenti AIA suinicoli e avicoli:

 

 

 

 

 

 


Contatti

Servizio Sostenibilità ambientale, Valutazioni ed Autorizzazioni ambientali
Via Mario Angeloni, 61 - Perugia
Dirigente Dott. Andrea Monsignori
Tel. 075 - 504 51 64
Posizione Organizzativa Professionale Programmazione controlli ambientali e allevamenti intensivi
Responsabile Paola Angelini Ph.D.
Tel. 075 - 504 5967