Valutazione ambientale di progetti
La valutazione ambientale di piani, programmi e progetti ha lo scopo di assicurare che l'attività antropica sia compatibile con le condizioni per uno sviluppo sostenibile, e quindi nel rispetto della capacità rigenerativa degli ecosistemi e delle risorse, della salvaguardia della biodiversità e di un'equa distribuzione dei vantaggi connessi all'attività economica.

In tale ambito la valutazione ambientale dei progetti ha la finalità di proteggere la salute umana, contribuire con un miglior ambiente alla qualità della vita, provvedere al mantenimento delle specie e conservare la capacità di riproduzione degli ecosistemi in quanto risorse essenziali per la vita.
A tale scopo essa individua, descrive e valuta, in modo appropriato, per ciascun caso particolare, secondo le disposizioni del Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, gli impatti ambientali di un progetto come definiti all'articolo 5, comma 1, lettera c) del suddetto decreto.

 

In particolare:

  • la Verifica di Assoggettabilità a VIA di un progetto è attivata allo scopo di valutare, ove previsto, se un progetto determina potenziali impatti ambientali significativi e negativi e deve essere quindi sottoposto al procedimento di VIA secondo le disposizioni di cui al Titolo III della parte seconda del D.Lgs. 152/2006;

  • la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) è un processo che comprende, secondo le disposizioni di cui al Titolo III della parte seconda del D.Lgs. 152/2006 l'elaborazione e la presentazione dello studio d'impatto ambientale da parte del proponente, lo svolgimento delle consultazioni, la valutazione dello studio d'impatto ambientale, delle eventuali informazioni supplementari fornite dal proponente e degli esiti delle consultazioni, l'adozione del provvedimento di VIA in merito agli impatti ambientali del progetto, l'integrazione del provvedimento di VIA nel provvedimento di approvazione o autorizzazione del progetto.

Il Decreto Legislativo n. 104 del 16 giugno 2017: "Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della legge 9 luglio 2015, n. 114", entrato in vigore in data 21.07.2017, ha  apportato modifiche significative alla Parte seconda del D.Lgs. n. 152/2006 relativamente ai procedimenti di Valutazione di Impatto Ambientale e di Verifica di assoggettabilità a VIA, stabilendo, tra l'altro, che il procedimento di VIA di competenza regionale si svolga con le modalità previste dall'Art. 27-bis del citato decreto (Provvedimento autorizzatorio unico regionale).

 

A seguito delle disposizioni normative intervenute, la Giunta regionale e il Servizio Valutazioni ambientali (Autorità competente), in fase di prima applicazione del decreto in parola e in attuazione della nuova disciplina hanno provveduto ad adottare i necessari preliminari provvedimenti e atti di indirizzo finalizzati a garantire la continuità e la coerenza dell'azione amministrativa regionale in ordine allo svolgimento dei procedimenti di valutazione dell'impatto ambientale. Nello specifico ad oggi sono stati adottati i seguenti atti di indirizzo:

  • DGR n. 1155 del 09/10/2017 "Nuova modulistica e format per la presentazione di istanze inerenti i procedimenti di valutazione dell'impatto ambientale, a seguito dell'entrata in vigore del Decreto Legislativo 16 giugno 2017, n. 104".
  • DGR n. 1357 del 20/11/2017 "D.Lgs. 152/2006, art. 27-bis - Designazione del Rappresentante Unico regionale in sede di procedimento per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (P.A.U.R.)".
  • DGR n. 1541 del 18/12/2017 "D.Lgs. 152/2006, art. 27-bis - Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (P.A.U.R.) – Determinazioni in ordine ai titoli abilitativi e all'individuazione degli aventi titolo a presentare Istanza. Approvazione del nuovo modulo per la presentazione dell'Istanza e del nuovo format di Avviso al pubblico".
  • Determinazione Dirigenziale n. 64 del 08/01/2018 "D.Lgs. 152/2006 - Approvazione di nuova modulistica per la presentazione dell'Istanza di Verifica di assoggettabilità a VIA e dei Format per il rilascio dei pareri in sede di Verifica di assoggettabilità a VIA e di Valutazione preliminare."
  • Determinazione Dirigenziale n. 10641 del 17/10/2018 "D.Lgs. 152/2006, Art. 27-bis Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (P.A.U.R.). Approvazione del nuovo modulo per la presentazione dell'istanza per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale."

 

Con D.G.R. n. 582 del 06/05/2019 la Giunta Regionale ha inoltre approvato, in attuazione dell'art. 7-bis, commi 7 e 8 del D.Lgs.152/2006 le "SPECIFICAZIONI TECNICHE E PROCEDURALI IN MATERIA DI PROCEDIMENTO PER IL RILASCIO DEL PROVVEDIMENTO AUTORIZZATORIO UNICO REGIONALE (P.A.U.R.) E PER LE VERIFICHE DI OTTEMPERANZA A SEGUITO DELLE MODIFICHE AL DECRETO LEGISLATIVO 3 APRILE 2006, N. 152 INTRODOTTE DAL DECRETO LEGISLATIVO 16 GIUGNO 2017, N. 104", disciplinando specificatamente l'organizzazione e le modalità di esercizio delle funzioni amministrative inerenti lo svolgimento dei procedimenti per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (P.A.U.R.) e le Verifiche di ottemperanza delle "condizioni ambientali" impartite con il provvedimento di VIA e di Verifica di assoggettabilità a VIA (art. 28 -  D.Lgs. 152/2006).

 

ARPA Umbria è stata individuata, ai sensi dell'art. 13 della legge regionale 16 febbraio 2010, n. 12, quale Autorità di vigilanza e controllo in ordine all'applicazione delle disposizioni di cui al Titolo III della Parte seconda del D.Lgs. 152/2206.

 

Con il suddetto atto di indirizzo, redatto in conformità alla legislazione europea e nel rispetto di quanto previsto dal decreto legislativo 152/2006, sono state stabilite regole uniformi per la semplificazione dei procedimenti, per le modalità della consultazione del pubblico e di tutti i soggetti pubblici potenzialmente interessati, nonché per il coordinamento dei provvedimenti e delle autorizzazioni di competenza regionale e locale con il procedimento per il rilascio del P.A.U.R. di cui all'art. 27-bis del D.Lgs. 152/2006.

 

Le linee guida regionali approvate con D.G.R. 582/2019 e i relativi allegati forniscono pertanto i necessari indirizzi operativi e procedurali per consentire ai soggetti preposti una compiuta istruttoria tecnico-amministrativa dei progetti sottoposti a P.A.U.R. nonché per lo svolgimento delle attività di vigilanza e controllo inerenti la Verifica di ottemperanza delle "condizioni ambientali" impartite con il provvedimento di VIA e di Verifica di assoggettabilità a VIA, in applicazione delle procedure delineate dalle norme di cui al D.Lgs n. 152 del 03/04/2006, nel testo attualmente vigente.

 

Gli indirizzi operativi e procedurali contenuti nelle Specificazioni tecniche e procedurali in materia di procedimento per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (P.A.U.R) e per le Verifiche di ottemperanza approvate, sono a tutti gli effetti cogenti e vincolanti per le strutture della Regione e per quelle riconducibili al medesimo livello di governo (Rappresentante Unico regionale, Autorità Competente e Autorità preposte alla Verifica di ottemperanza delle condizioni ambientali) e costituiscono specifico riferimento per i Rappresentanti Unici designati dalle altre Amministrazioni/Enti competenti per il rilascio del giudizio di VIA e dei titoli abilitativi necessari alla realizzazione e all'esercizio del progetto.

 

I procedimenti relativi alle istanze per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (art. 27-bis del D.Lgs.152/2006) e all'istanze di Verifica di ottemperanza delle condizioni ambientali (art. 28 del D.Lgs.152/2006) presentate a far data dalla pubblicazione sul sito web della Giunta regionale: http://www.va.regione.umbria.it/via della D.G.R. n. 582/2019, sono svolti secondo le disposizioni dettate nei predetti indirizzi operativi.

 

Con successivi atti della Giunta regionale saranno definiti gli importi specifici a carico dei Proponenti da versare quale contributo nei confronti di ARPA Umbria per lo svolgimento delle attività di vigilanza e controllo inerenti l'applicazione delle disposizioni di cui al Titolo III della Parte seconda del D.Lgs. 152/2006.

 

 

LA MODULISTICA AGGIORNATA PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE È SCARICABILE DIRETTAMENTE (IN FORMATO WORD) DA: "Modulistica".

 

NEI LINK SOTTOSTANTI E' POSSIBILE TROVARE TUTTE LE INFORMAZIONI RIGUARDANTI I PROCEDIMENTI DI:


Contatti

Servizio Sostenibilità ambientale, Valutazioni e Autorizzazioni ambientali
Via M. Angeloni, 61 - 06124 Perugia
Dirigente Andrea Monsignori
Tel. 075 504 5164

Sezione Valutazione Impatto Ambientale
Via M. Angeloni, 61 - 06124 Perugia
Responsabile Fabrizio Piergiovanni
Tel. 075 504 6394

Istruttori
Oliveti Alessio
Tel. 075 504 6491
Fernandez Carmen
Tel. 075 504 5990
Teti Francesca
Tel. 075 504 6488
Segreteria
Boldrini Francesca
Tel. 075 504 6489

 

 

 

Modulistica

A seguito dell'emanazione del decreto legislativo 104/2017, che ha modificato la Parte Seconda del D.Lgs. 152/2006 inerente la valutazione dell'impatto ambientale dei progetti sia pubblici che privati, è stata adotta la nuova modulistica dedicata ai proponenti per la presentazione delle istanze.

VALUTAZIONE PRELIMINARE - Modulo per la richiesta di "Valutazione preliminare" (art.6, comma 9 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.)

VALUTAZIONE PRELIMINARE - Lista di controllo per la "Valutazione preliminare" (art.6, comma 9 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. - Decreto direttoriale M.A.T.T.M. n. 239 del 03/08/2017)

VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A VIA - Modulo per la presentazione dell'istanza di "Verifica di assoggettabilità a VIA" (art.19 del D.Lgs. 152/2006)

P.A.U.R. - Modulo per la presentazione dell'istanza per il rilascio del "Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale" – (art. 27-bis del D.Lgs. 152/2006)

P.A.U.R. - Format di "Avviso al Pubblico" inerente la presentazione dell'istanza

P.A.U.R. - Format per la presentazione dell'Istanza di Verifica di Ottemperanza alle condizioni ambientali impartite nell'Allegato Tecnico: Quadro prescrittivo ambientale

P.A.U.R. - Format per la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per marca da bollo

V.I.A. STATALE - Format per il rilascio del parere regionale

VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A VIA - Format per la presentazione dell'istanza di Verifica di Ottemperanza alle condizioni ambientali impartite nell'Allegato A: Quadro prescrittivo ambientale

VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A VIA STATALE - Format per la formulazione di osservazioni da parte della Regione

VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A VIA POSTUMA - Modulo per la presentazione dell'istanza di "Verifica di assoggettabilità a VIA POSTUMA" (art.29, c.3 del D.Lgs. 152/2006)

V.I.A. POSTUMA - Modulo per la presentazione dell'istanza di "Valutazione di Impatto Ambientale POSTUMA" (art.29, c.3 del D.Lgs. 152/2006)

V.I.A. POSTUMA - Format di "Avviso al Pubblico" inerente la presentazione dell'istanza

CHECK LIST-VIA / CHECK LIST - VIA FTV